I nostri alunni vincitori del contest “Laboratori didattici” della manifestazione Futuroremoto 2016 a Napoli.

Dall’8 al 12 ottobre una  rappresentanza delle classi 2aA, 2aB, 3aA, 3eE e 3aF della scuola secondaria del nostro Istituto, ha partecipato, con le docenti Anna Maria Ieola e Antonella Alagna, ad un viaggio d’istruzione a Napoli per partecipare alla manifestazione Futuroremoto 2016, che li ha visti vincitori del contest “Laboratori Didattici” con l’elaborato “Chimica da Masterchef”.

Futuroremoto è una manifestazione promossa dalla Fondazione Idis-Città della Scienza, dall’Università degli Studi di Napoli Federico II, dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, in partnership con la Regione Campania, il Comune di Napoli, le università della regione Campania, i centri di ricerca, le istituzioni e fondazioni culturali, il mondo delle imprese e del lavoro. Quest’anno il tema era COSTRUIRE per indicare la volontà di rafforzare, costruire e attivare processi sociali, culturali per la realizzazione di una società democratica della conoscenza. Il percorso multidisciplinare “Chimica da Masterchef”, realizzato dai nostri alunni,  è frutto delle esperienze didattiche maturate in classe ed è nato dalla consapevolezza che la chimica sia ovunque attorno a noi e permette di vivere meglio e di “gustarci” la vita.

L’elaborato prodotto riguarda proprio la chimica che assaporiamo ogni giorno in cucina. Gli alunni hanno avuto modo di guardare le ricette con spirito scientifico, senza dare mai nulla per scontato, guardando alla "tradizione" con spirito critico e chiedendosi sempre il perché di certe indicazioni, visto che ogni piatto, in effetti, non è altro che un insieme di trasformazioni chimiche e fisiche che avvengono negli alimenti. Durante i giorni del viaggio gli alunni, oltre che esporre il loro lavoro a Piazza Plebiscito, sede della manifestazione, hanno visitato la Reggia di Caserta, il centro storico di Napoli, il Museo di Capodimonte e le aree espositive di Città della Scienza dove hanno partecipato anche ad attività didattiche di fisica e di robotica.

PHOTOGALLERY

Vai all'inizio della pagina